in

Visti e permessi di lavoro in Portogallo: come funziona

I residenti dell’UE non avranno bisogno di un visto per trasferirsi in Portogallo, ma i residenti di tutti gli altri paesi lo faranno. Esistono diversi tipi di visti portoghesi che dipendono dallo scopo del tuo soggiorno, come visti e permessi di lavoro, visti per lavoro autonomo o visti per ricongiungimento familiare. Ad esempio, puoi richiedere una carta blu UE se desideri un visto per lavoratori qualificati. I cittadini extracomunitari devono richiedere un permesso di soggiorno dopo l’arrivo nel Paese e possono richiedere la residenza permanente dopo cinque anni.

Per richiedere un visto portoghese, dovresti prima scoprire se hai bisogno. I cittadini dell’UE non sono tenuti a ottenere un visto o un permesso, ma devono comunque registrarsi presso le autorità locali. I cittadini non UE in genere hanno bisogno di un visto per entrare nel paese e richiedere un permesso di soggiorno temporaneo lì.

Tutte le richieste di visto e le procedure sono svolte da SEF, Serviço de Estrangeiros e Fronteiras , quindi informati con loro poiché dovrai contattarli per tutti gli scopi relativi ai tuoi permessi di soggiorno temporanei o permanenti. A partire dal 2019, puoi richiedere i visti online tramite la loro piattaforma elettronica e fissare appuntamenti per gestire le procedure per i permessi di soggiorno.

La maggior parte dei requisiti per visti e permessi portoghesi sono relativamente semplici e puoi trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno sui siti web ufficiali del governo. Tieni presente che l’invio di documenti in lingue straniere richiede anche la presentazione di una traduzione portoghese autenticata.

I visti costeranno circa 80 EUR (88 USD) nella maggior parte dei casi. Dovrai aggiungere anche i costi dei permessi di soggiorno, che sono all’incirca dello stesso importo. Le tasse per visti e permessi di soggiorno in Portogallo a scopo di investimento sono di gran lunga le più costose, rispettivamente a circa 500 e 5.000 EUR (550-5.500 USD).

Permessi di lavoro e visti basati sull’occupazione

Ottenere un permesso di lavoro e un visto di lavoro è il primo passo principale del tuo trasferimento in Portogallo. Se sei un cittadino dell’UE/SEE o della Svizzera, non avrai bisogno di un visto per entrare nel paese: ti servirà semplicemente la tua carta d’identità nazionale. Tutti gli altri cittadini di paesi terzi dovranno richiedere un visto per entrare in Portogallo.

In generale, ottenere un visto per il Portogallo non è troppo difficile: il paese è conosciuto come la porta d’accesso all’Europa per un motivo.

In questa sezione, ci concentriamo sui visti di lavoro e basati sull’occupazione, quindi continua a leggere per conoscere i requisiti e il processo di richiesta. I visti di soggiorno temporaneo sono trattati ulteriormente in questa guida.

Visti e requisiti di lavoro portoghesi

Il modo esatto per richiedere un visto dipende dalla tua nazionalità e dallo scopo del tuo soggiorno. In genere, è necessario richiedere un visto per ottenere un’autorizzazione di soggiorno, visto para obtenção de autorização de residência . Questo visto è valido per quattro mesi. Entro tale lasso di tempo, dovresti entrare nel paese (ti sono consentiti due ingressi) e richiedere un permesso di soggiorno con SEF, i servizi di immigrazione e di frontiera portoghesi.

Tipi di visti

Ecco i diversi tipi di visti di lavoro che puoi richiedere per trasferirti in Portogallo:

  • visto di soggiorno per dipendenti (comprese le attività sportive)
  • visto di soggiorno per lavoro autonomo
  • visto di soggiorno per imprenditori
  • visto di soggiorno per lavoratori altamente qualificati, insegnanti o artisti artistici

Per richiedere un visto, devi recarti presso una missione diplomatica portoghese o un posto consolare all’estero. Scopri dove richiedere un visto in base alla tua nazionalità o al luogo di residenza attuale. In alternativa, puoi iniziare il processo di candidatura online su SAPA Portal , il sistema di pre-programmazione automatico.

Dovrai soddisfare i seguenti requisiti:

  • non è stato condannato per un crimine
  • non è stato vietato l’ingresso nel territorio portoghese
  • non hanno alcuna indicazione di non ammissione nel sistema d’informazione Schengen
  • non avere alcuna indicazione di non ammissione nel sistema informativo di SEF
  • essere assente da qualsiasi requisito che potrebbe squalificarti per un visto

Dovrai presentare i seguenti documenti:

  • Modulo di richiesta del visto portoghese (disponibile sia in portoghese che in inglese)
  • passaporto valido per almeno tre mesi in più rispetto alla durata del soggiorno
  • due foto formato tessera
  • assicurazione di viaggio valida
  • prova del tuo soggiorno legale se fai domanda da un paese diverso dal tuo paese di origine
  • prova di avere mezzi sufficienti per mantenersi durante il soggiorno, o un termine di responsabilità firmato da un cittadino o residente portoghese

Per i visti di lavoro, avrai anche bisogno di:

  • un contratto di lavoro firmato (o promessa di lavoro), o una manifestazione di interesse da parte di un datore di lavoro;
  • una dichiarazione dell’Instituto de Emprego e Formação Profissional (IEFP), l’Istituto portoghese per l’occupazione e la formazione professionale;
  • prova delle tue qualifiche per il lavoro.

Burocrazia portoghese

I processi burocratici svolti in Portogallo sono noti per essere lenti e talvolta incongruenti. Spesso, questo è l’aspetto più frustrante dell’immigrazione in Portogallo.

Ad esempio, potrebbe esserti chiesto di mostrare un biglietto aereo o un itinerario di volo di un’agenzia di viaggi quando richiedi il visto, che spesso non è incluso nell’elenco dei requisiti. In questo modo l’ambasciata conosce il periodo esatto per il quale rilasciare il visto. Per sicurezza, è meglio chiedere tutti i requisiti che si applicano a te, inviando un’e-mail o chiamando in anticipo l’ambasciata portoghese e la missione diplomatica del tuo luogo di residenza.

Nuove modifiche hanno semplificato il processo di immigrazione

Alcune recenti modifiche ai processi di immigrazione portoghese semplificheranno la richiesta di residenza o il rinnovo del soggiorno:

  • Non è più necessario giudiziario di un certificato di casellario prima di presentare domanda presso SEF. Il giorno dell’appuntamento, devi semplicemente dare l’autorizzazione a SEF per accedere alla tua registrazione, quindi non è necessario rivolgersi in anticipo ai servizi di casellario giudiziario portoghese. (Tieni presente che questo potrebbe non essere vero per tutti i cittadini che. dall’esterno dell’UE)
  • Ti verrà programmato automaticamente un appuntamento con SEF quando richiesi un visto. Devi solo informare il tuo consolato o ambasciata della data in cui prevedi di viaggiare in Portogallo.
  • Potrai fissare un appuntamento con qualsiasi direzione SEF o delegazione regionale, in consegna dalla tua zona di residenza.
  • SEF riutilizzerà i documenti già in loro possesso, inutili visite agli uffici SEF.
  • Puoi rinnovare il tuo permesso di soggiorno o richiedere un’estensione del soggiorno online se ti registri al Portale SEF in  MySEF .
  • Gli immigrati che non possono presentare il loro ingresso legale in Portogallo possono comunque ottenere la regolarizzazione del loro status di immigrazione attraverso il regime eccezionale per motivi umanitari. Devono poter tutti i requisiti di ammissibilità dalla legge e lavorare in Portogallo da oltre un anno versando contributi alla sicurezza sociale.

Tutti i documenti scritti in una lingua straniera devono essere accompagnati da una traduzione autenticata in portoghese.

Quanto costano i visti di lavoro portoghesi?

L’invio di una richiesta per un visto di lavoro a lungo termine costa 83 EUR (91 USD). Il rilascio del permesso di soggiorno per questo tipo di visto costa 72 EUR (79 USD).

Se desideri richiedere una Carta blu UE, questa costerà 107 EUR (117 USD), a cui aggiungeresti 100 EUR (110 USD) per il permesso di soggiorno una volta approvato il visto.

Potrebbe essere necessario pagare 17 EUR (18 USD) per fotocopie di certificati o altri documenti.

Visto per affari in Portogallo

Se hai bisogno di un visto per affari più breve, puoi richiedere un visto per affari per i seguenti scopi: lavoro stagionale, lavoro indipendente, attività altamente qualificate (come ricerca, insegnamento, ecc.), trasferimenti di dipendenti tra sedi o uffici (deve essere stato in azienda da almeno un anno).

Per richiedere questo visto, devi recarti all’ufficio consolare e presentare la domanda con i documenti sopra menzionati. In alternativa, puoi candidarti online attraverso il Portale SAPA.

Visti familiari: quando ti trasferisci con la famiglia

Il cittadino straniero titolare di un valido permesso di soggiorno in Portogallo ha diritto al ricongiungimento familiare . Ciò include coniugi o partner conviventi, figli minorenni o disabili affidati alla cura della coppia o del coniuge, figli minorenni adottivi, figli maggiorenni che sono single e studiano in un istituto di istruzione portoghese, fratelli minori e genitori che sono sotto la tutela del residente o la cura del coniuge.

La procedura per il visto della famiglia, del coniuge o del fidanzato inizia con la presentazione da parte del residente di una richiesta di ricongiungimento familiare con SEF.

Documenti richiesti da inviare

Avrai bisogno:

  • Prova del diritto al ricongiungimento familiare (es. permesso di soggiorno in Portogallo o carta blu UE)
  • Prova di essere legalmente in Portogallo, come un visto
  • Prova dei legami familiari (es. certificato di matrimonio, certificato di nascita o di adozione, ecc.)
  • I documenti d’identità e le copie dei membri della famiglia o del coniuge
  • Due fotografie formato tessera con sfondo bianco, se si richiede all’ufficio SEF di Odivelas, Aveiro o Braga
  • Carta d’identità o passaporto del residente
  • Prova di alloggio
  • Prova di mezzi finanziari sufficienti per sostenere la famiglia
  • Permesso per SEF di accedere al casellario giudiziario dei membri della famiglia in Portogallo
  • La fedina penale dei membri della famiglia del paese in cui hanno vissuto nell’ultimo anno

Tutti i documenti in lingua straniera necessitano di una traduzione ufficiale in portoghese. Questo viene fatto presso un notaio portoghese, il consolato del tuo paese in Portogallo o un consolato portoghese all’estero.

Una volta che tale richiesta è stata approvata, il coniuge oi familiari possono presentare la loro richiesta di visto di soggiorno presso un posto consolare portoghese.

Visti per lavoro autonomo

Se stai cercando di ottenere un visto per lavoro autonomo in Portogallo, questa sezione copre i requisiti, il modulo di domanda e i processi che devi conoscere.

Ci sono due opzioni per i visti per lavoro autonomo in Portogallo: il visto di soggiorno per i lavoratori autonomi e il visto di soggiorno per gli imprenditori.

Quali sono i requisiti per richiedere un visto per lavoro autonomo?

Dovrai richiedere i seguenti requisiti:

  • non è stato condannato per un crimine
  • non è stato vietato l’ingresso nel territorio portoghese
  • non hanno alcuna indicazione di non ammissione nel sistema d’informazione Schengen
  • non avere qualunque indicazione di non ammissione nel sistema informativo di SEF
  • essere assente da qualsiasi requisito che potrebbe squalificarti per un visto

Per richiedere questo tipo di visto, recati presso una rappresentanza diplomatica o consolare portoghese nel tuo luogo di residenza. Scopri dove richiedere un visto , a seconda di dove vivi attualmente. In alternativa, puoi candidarti online tramite il Portale SAPA .

Sarà inoltre necessario presentare i seguenti documenti:

  • modulo di domanda di visto per lavoro autonomo (disponibile sia in portoghese che in inglese)
  • passaporto, valido per tre mesi in più rispetto alla durata del soggiorno
  • due foto formato tessera
  • assicurazione di viaggio valida
  • prova del tuo soggiorno legale se fai domanda da un paese diverso dal tuo paese di origine
  • prova di avere mezzi sufficienti per mantenersi durante il soggiorno, o un termine di responsabilità firmato da un cittadino o residente portoghese
Candidarsi come lavoratore autonomo

Se richiedi un visto per lavoro autonomo come lavoratore autonomo, avrai bisogno di questi documenti aggiuntivi:

  • prova di possedere un’entità commerciale (ad es. una società a responsabilità limitata, ditta individuale, ecc.), o avere un contratto per la fornitura di servizi
  • dichiarazione di un’autorità competente che si è qualificati per assumere un impiego nel proprio settore lavorativo, ove applicabile
Candidarsi come imprenditore

Se invece richiedi un visto per lavoro autonomo come imprenditore, dovrai soddisfare almeno uno di questi requisiti aggiuntivi:

  • prova che hai fatto investimenti
  • prova che hai mezzi finanziari sufficienti in Portogallo e intendi fare investimenti nel paese
  • una dichiarazione dello IAPMEI che la tua attività è in un incubatore se richiedi un visto per startup
Che tipo di investimento è richiesto?

Puoi richiedere questo visto se hai effettuato uno di questi tipi di investimenti, ognuno seguendo i propri requisiti:

  • trasferimento di capitale pari o superiore a un milione di EUR (1.101.000 USD)
  • creazione di almeno dieci posti di lavoro
  • acquisto di immobili per un valore di 500.000 EUR (550.000 USD) o più
  • acquisto di beni immobili o altri investimenti di capitale pari o superiori a 350.000 EUR (385.000 USD) a determinate condizioni

Tieni presente che tutti i documenti scritti in una lingua straniera devono essere accompagnati da una traduzione autenticata in portoghese.

Quanto costa un visto per lavoro autonomo?

Se stai richiedendo un visto di soggiorno come lavoratore autonomo, si applicano le stesse tariffe per i visti regolari. La richiesta del visto di lunga durata costa 83 euro (91 USD), più il rilascio del permesso di soggiorno, che è di 72 euro (79 USD).

Richiedere un visto per lavoro autonomo costa 532 EUR (586 USD). Il costo maggiore si ha quando si richiede un permesso di soggiorno una volta approvato il visto. Il costo di un permesso di soggiorno per un visto di investimento è di 5.300 EUR (5.840 USD).

Permessi di soggiorno: temporanei e permanenti and

Scopri come richiedere un permesso di soggiorno temporaneo e poi diventare un residente permanente in Portogallo.

Domanda di permesso di soggiorno temporaneo

I cittadini europei non hanno bisogno di un permesso di soggiorno per vivere in Portogallo. Possono anche rimanere in Portogallo per tre mesi senza bisogno di registrarsi. Tuttavia, dopo quei tre mesi, i cittadini dell’UE dovrebbero registrarsi presso il municipio ( câmara municipal ) del loro luogo di residenza e ottenere un certificato di registrazione ( Certificado de Registo ), che serve principalmente al monitoraggio dei livelli di popolazione.

I cittadini extracomunitari avranno bisogno di un permesso di soggiorno per vivere legalmente nel paese. Una volta approvato il visto, possono entrare in Portogallo e richiedere il permesso di soggiorno entro quattro mesi.

Come residente straniero, ti verrà consegnata una carta di soggiorno, il Título de Residência . Questa carta è l’equivalente del tuo documento d’identità in Portogallo e dovrebbe essere sempre portata con te. Il tuo permesso di soggiorno è valido per un anno. Puoi rinnovarlo per due anni, e altri due dopo, per un totale di cinque anni di residenza. Dopo queste cinque anni di vita in Portogallo, puoi richiedere la residenza permanente.

Permesso di soggiorno temporaneo: requisito e tasse

La domanda di permesso di soggiorno viene presentata personalmente presso una delle direzioni o delegazioni regionali della SEF, con i seguenti documenti:

  • passaporto o altro documento di viaggio valido
  • due fotografie identiche recenti a colori con sfondo bianco (solo per appuntamenti a Odivelas, Aveiro o Braga)
  • visto di soggiorno valido
  • prova di mezzi di sussistenza sufficienti
  • prova di avere una sistemazione adeguata
  • permesso a SEF di controllare la tua fedina penale in Portogallo
  • documento giustificativo con le informazioni necessarie per la registrazione presso l’autorità fiscale, Autoridade Tributária e Aduaneira
  • prova di iscrizione o regolari pagamenti alla previdenza sociale
Permesso di soggiorno temporaneo per lavoro autonomo

Se stai richiedendo un permesso di soggiorno temporaneo per lavoro autonomo, devi mostrare:

  • prova di aver fondato una società o un ente commerciale ai sensi di legge;
  • contratto di servizio con una società come libero professionista;
  • prova di regolari versamenti alla previdenza sociale durante il periodo di esenzione fiscale;
  • se necessario, una dichiarazione scritta rilasciata dalla rispettiva associazione professionale che attesti che soddisfi le condizioni per diventare un membro, o una dichiarazione che confermi il possesso delle qualifiche necessarie.

Se ti viene concesso questo tipo di permesso, puoi comunque iniziare a lavorare con un terzo, a condizione che in seguito richiedi un permesso per lavoratori dipendenti.

La tassa per i permessi di soggiorno temporanei per motivi di lavoro è di 72 EUR (79 USD). I rinnovi costano 33,50 EUR (36 USD).

Registrazione con le autorità locali

Una volta ottenuto il titolo di residenza , dovrai registrarti presso la junta de freguesia (il quartiere o la parrocchia) in cui abiterai. Questo serve come prova che vivi in ​​Portogallo, poiché a volte mostrare un contratto di locazione non è considerato una prova sufficiente.

Per questo, dovrai recarti alla giunta de freguesia con il tuo documento d’identità valido e una prova di indirizzo. Questo potrebbe essere il tuo contratto di locazione/locazione o il tuo NIF con il tuo indirizzo portoghese.

Testimonianze: più burocrazia portoghese

Ecco la parte difficile: hai bisogno di due persone (devono essere cittadini portoghesi) per testimoniare che vivi nella tua freguesia , e anche loro devono vivere in quella freguesia . Avrai bisogno che verrai con te e firmino il modulo (che può essere una seccatura, considerando che gli uffici sono aperti solo durante il normale orario di lavoro).

In alternativa, puoi portare con te il modulo, far firmare il documento ai tuoi testimonianze e portare la loro firma. Tuttavia, avrai bisogno di una copia dell’ID di entrambi i testimoni da presentare con il modulo.

Come ottenere la residenza permanente in Portogallo

La residenza permanente in Portogallo può essere ottenuta dopo aver vissuto legalmente nel paese per cinque anni. Per farlo, devi aver richiesto e richiesto il permesso di soggiorno temporaneo.

di residenza permanente portoghese

Per richiedere la residenza permanente in Portogallo, è necessario un appuntamento con SEF. Per questo appuntamento è necessario portare:

  • un modulo di domanda standard firmato;
  • due fotografie identiche recenti a colori con sfondo bianco (solo per appuntamenti a Odivelas, Aveiro o Braga);
  • passaporto o altro documento di viaggio valido;
  • prova di mezzi di sussistenza sufficienti;
  • prova di disporre di un alloggio adeguato;
  • permesso a SEF di controllare la tua fedina penale;
  • permesso di soggiorno temporaneo valido;
  • prova di una padronanza di base della lingua portoghese
    • certificato rilasciato da un istituto di insegnamento ufficiale portoghese o ufficialmente riconosciuto
    • completamento con successo degli studi rilasciati da un istituto di insegnamento
    • completamento con successo degli studi elementari portoghesi rilasciati dall’Istituto per l’occupazione e la formazione professionale (IEFP) o da qualsiasi altro istituto di insegnamento ufficiale o ufficialmente riconosciuto
    • certificato di conoscenza del portoghese di base come Insegnamento del portoghese come lingua straniera ( CAPLE ), riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e della Scienza.

Requisiti per il visto di residenza permanente portoghese

Per poter beneficiare della residenza permanente, oltre al periodo minimo di residenza di cinque anni nel paese, non devi aver ricevuto una pena detentiva o condanne che, congiuntamente o individualmente, superino un anno di reclusione, anche se la sua esecuzione è stata sospesa.

Tasse di residenza permanente in Portogallo

Il tuo permesso di soggiorno permanente costerà 220 EUR (240 USD). Dovrai comunque rinnovare la carta fisica ogni dieci anni, che costa 40 EUR (44 USD).

Quali sono i vantaggi di essere un residente permanente in Portogallo?

I cittadini stranieri che hanno la residenza permanente in Portogallo hanno diritto alla parità di trattamento dei cittadini in materia di sicurezza sociale, benefici fiscali, partecipazione a sindacati, riconoscimento di diplomi, certificati e altre qualifiche professionali, nonché il diritto di accesso a beni e servizi a disposizione del e l’applicazione di disposizioni pubblico che loro diritti speciali.

Ciò include domanda relativa a:

  • riunificazione familiare;
  • istruzione e studio;
  • intraprendere un lavoro retribuito;
  • svolgere attività di libero professionista;
  • orientamento, formazione, miglioramento e riqualificazione professionale;
  • assistenza sanitaria;
  • accesso alla legge e alla giustizia.

Permessi di Soggiorno per Ricongiungimento Familiare

Se desideri che la tua famiglia, il coniuge o il fidanzato ti raggiungano nel paese, devono anche ottenere un permesso di soggiorno una volta approvato il visto.

A tal fine, il titolare del diritto al ricongiungimento familiare deve fissare un appuntamento con SEF tramite la piattaforma elettronica. Una volta al SEF, il residente deve presentare i seguenti documenti:

  • due fotografie identiche recenti a colori con sfondo bianco (solo per appuntamenti a Odivelas, Aveiro o Braga)
  • prova del diritto al ricongiungimento familiare family
  • documenti giustificativi autenticati comprovanti i legami familiari
  • copie autenticate dei documenti di identità dei familiari
  • prova che il richiedente dispone di un alloggio adeguato
  • prova dei mezzi finanziari per sostenere il richiedente e la famiglia
  • estratto del casellario giudiziario nel paese di origine del familiare
  • prova di dipendenza economica di un parente di primo grado di età inferiore ai 65 anni
  • certificato di nascita completo, prova di dipendenza economica e prova di iscrizione a un istituto di insegnamento portoghese, in caso di figli maggiorenni, celibi ea carico
  • certificato di incapacità dei figli maggiorenni, copia autenticata della decisione di adozione, copia autenticata della decisione sull’affidamento dei fratelli minori, copia dei figli della decisione del tribunale che conferisce la tutela legale al residente o al coniuge di eventualità minorenni o persona incapace, ove applicabile
  • prove circostanziali di unione non sposata

Tutti i documenti scritti in una lingua straniera devono essere accompagnati da una traduzione autenticata in portoghese.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Visti e permessi di lavoro in Danimarca

Visti e permessi di lavoro in Danimarca

Confronto Allstate vs. Progressivo vs. Farmers vs. State Farm vs. Geico: la migliore

Confronto Allstate vs. Progressivo vs. Farmers vs. State Farm vs. Geico: la migliore