in

Visti e permessi di lavoro nei Paesi Bassi: come funziona

I tipi di visto o permesso di soggiorno (temporaneo o permanente) di cui hai bisogno per i Paesi Bassi dipenderanno dal fatto che tu sia un cittadino dell’UE o meno. Questa sezione esamina i diversi requisiti per ogni tipo di lavoratore, che si basano sullo scopo del tuo soggiorno. Ad esempio, gli espatriati che si qualificano come lavoratori altamente qualificati non hanno bisogno di ulteriori permessi di lavoro. Gli imprenditori autonomi possono anche conoscere la documentazione aggiuntiva di cui hanno bisogno per ottenere il visto per i Paesi Bassi.

I cittadini di Stati Uniti, Australia, Corea del Sud e pochi altri paesi fortunati possono respirare un po’ più facilmente, poiché non hanno bisogno di richiedere un visto per i Paesi Bassi per immigrare. Tuttavia, devono ottenere un permesso di soggiorno, che possono ottenere una volta che sono nel paese.

I cittadini dell’Unione Europea (UE) e dello Spazio economico europeo (SEE)  , così come gli espatriati dalla Svizzera, dovrebbero avere un tempo ancora più facile. Non hanno bisogno di passare attraverso alcuna procedura di richiesta di visto o permesso di soggiorno nei Paesi Bassi. Il loro documento di viaggio è sufficiente per consentire loro di vivere e lavorare nei Paesi Bassi.

Questa sezione esamina da vicino i requisiti per i visti per i Paesi Bassi se non si proviene dall’UE o dal SEE. Dovrai conoscere in dettaglio la tua situazione, poiché i diversi tipi di visto dipendono dallo scopo del tuo soggiorno. 

Un altro aspetto trattato in questa sezione sono i costi e le tasse per un visto per i Paesi Bassi. Anche in questo caso, il totale pagato dipenderà dallo scopo del soggiorno. Di solito, le commissioni non sono alte. Tuttavia, se opti per un visto per lavoro autonomo, dovrai pagare più di 1.300 EUR (1.500 USD) per la tua domanda.

Permessi di lavoro e visti basati sull’occupazione

Il tipo di permesso di lavoro e visto di lavoro di cui hai bisogno per vivere e lavorare nei Paesi Bassi dipende dal paese di provenienza. Tuttavia, a meno che tu non sia un investitore o un imprenditore, non devi richiedere tu stesso un permesso di lavoro o un visto di lavoro. Il processo di candidatura è responsabilità del datore di lavoro che funge da host nel paese.

Di quali documenti hai bisogno?

Ci sono tre documenti di cui potresti aver bisogno quando ti trasferisci per lavorare nei Paesi Bassi. Sono:

  • Permesso di lavoro.
  • Permesso di residenza.
  • Visto per soggiorno di lunga durata (Autorizzazione per Residenza Provvisoria, o MVV).

Potresti aver bisogno di tutti o una combinazione di questi a seconda delle tue capacità e da dove vieni. Tutte le domande vengono elaborate dal Servizio immigrazione e naturalizzazione (IND). I documenti necessari devono essere presentati in inglese, olandese, tedesco o francese e legalizzati. Poiché il processo può diventare complesso e confuso, la migliore pratica è affidarsi all’aiuto di   professionisti con competenze locali .

Nota che se sei un cittadino UE/SEE o svizzero, non hai bisogno di nessuno di questi documenti. Un passaporto o una carta d’identità è una prova sufficiente per vivere e lavorare nei Paesi Bassi.

Idoneità al permesso di lavoro nei Paesi Bassi

Nella maggior parte dei casi, quando ti trasferisci nei Paesi Bassi per lavoro, avrai bisogno di un permesso di lavoro (a volte indicato come TWV). L’unica eccezione è se stai richiedendo un visto per migranti altamente qualificati. In questo caso, non è necessario un permesso di lavoro aggiuntivo.

Modulo di richiesta del permesso di lavoro nei Paesi Bassi

Il modulo di richiesta del permesso di lavoro olandese sarà compilato e presentato dal tuo datore di lavoro. Ti diranno quali documenti devi presentare.

Hai bisogno di un permesso di soggiorno per i Paesi Bassi?

Tutti i cittadini che non provengono da Stati membri dell’UE/SEE o dalla Svizzera richiedono un permesso di soggiorno per soggiornare nei Paesi Bassi. Come e quando dovresti richiederne uno dipende dal fatto che tu abbia bisogno o meno di un visto per soggiorni di lunga durata.

Nella maggior parte dei casi avrai bisogno sia di un permesso di lavoro che di residenza. È possibile presentare una domanda congiunta per entrambi, denominata GVVA, o Permesso unico. Tieni presente che, a meno che tu non sia un lavoratore autonomo, sarà il tuo datore di lavoro a occuparsi del tuo permesso di soggiorno.

Hai bisogno di un visto per soggiorni di lunga durata per i Paesi Bassi?

Il visto per soggiorni di lunga durata dei Paesi Bassi, noto anche come autorizzazione per soggiorno temporaneo o MVV, è necessario solo per i cittadini di determinati paesi. Se sei cittadino dei seguenti paesi, non hai bisogno di un visto per soggiornare nei Paesi Bassi:

  • Paesi membri UE/SEE
  • Andorra
  • Australia
  • Canada
  • Giappone
  • Monaco
  • Nuova Zelanda
  • San Marino
  • Corea del Sud
  • Svizzera
  • stati Uniti
  • Città del Vaticano

Altre esenzioni includono avere un permesso di soggiorno per un altro paese dell’area Schengen o vivere con un familiare che è cittadino di un paese dell’UE/SEE. C’è un elenco completo online , oppure puoi chattare con i nostri esperti professionisti di consulenza sui visti per ottenere consigli specifici per la tua situazione.

Domanda di visto per soggiorni di lunga durata

Esistono due modi per richiedere il MVV nei Paesi Bassi: farlo da soli presso un’ambasciata o un consolato o chiedere al tuo host di presentare domanda per tuo conto. Lo scopo del tuo soggiorno determina l’approccio che dovresti adottare quando fai domanda.

Il tuo ospite (datore di lavoro, università, familiare, ecc.) deve presentare il modulo di domanda di visto per i Paesi Bassi se il motivo del tuo soggiorno è:

  • Lavoro.
  • Studi.
  • Matrimonio con un cittadino olandese.
  • Riunificazione familiare.

Devi richiedere tu stesso il MVV se il motivo del tuo soggiorno è:

  • In cerca di occupazione come migrante altamente qualificato (anno di orientamento).
  • Imprenditorialità indipendente.
  • Avviare.
  • Investimenti.

Quando richiedi un visto per soggiorni di lunga durata, allo stesso tempo richiedi automaticamente un permesso di soggiorno. La domanda di permesso di lavoro è ancora separata.

Per ottenere un visto per soggiorni di lunga durata nei Paesi Bassi, potrebbe essere necessario sostenere un   esame di integrazione civica . Mette alla prova la tua conoscenza della società olandese e le tue abilità linguistiche (parlare e leggere). Il costo per sostenere l’esame è di 150 EUR (175 USD).

Requisiti per il visto di lavoro nei Paesi Bassi

I requisiti per il visto di lavoro nei Paesi Bassi dipendono dal tipo di attività in cui sei coinvolto. Potresti essere un lavoratore trasferito all’interno dell’azienda, un migrante altamente qualificato o un titolare di una carta blu europea. Tuttavia, ci sono alcune condizioni generali che devi soddisfare per fare domanda. Questi sono:

  • Avere un passaporto valido o un altro documento di viaggio.
  • Affermare che hai una fedina penale chiara e che le informazioni fornite nella domanda sono vere.
  • Sottoporsi a un test medico per la tubercolosi una volta arrivato.

I requisiti aggiuntivi di solito includono il guadagno sufficiente per quel tipo di visto e il riconoscimento del tuo datore di lavoro dal governo dei Paesi Bassi.

Costo del visto di lavoro nei Paesi Bassi

Il costo per la tua domanda di visto dipende dal tipo di visto che stai richiedendo. Di solito, i costi per un visto di lavoro non superano i 300 EUR (330 USD).

Visto d’affari per i Paesi Bassi

Puoi rimanere fino a 90 giorni per lavoro nei Paesi Bassi se hai un visto per soggiorni di breve durata (tipo c) per entrare nel paese per affari. Non hai bisogno di un visto per soggiorni di breve durata per entrare nei Paesi Bassi per lavoro se sei un cittadino dell’UE o del SEE, dalla Svizzera, sei un cittadino di un paese dell’area Schengen, o se hai un permesso di soggiorno/visto per soggiorni di lunga durata rilasciato da un altro paese dell’area Schengen.

Documenti di cui avrai bisogno

  • Una lettera di invito dell’azienda olandese che visiterai, che elenca il loro indirizzo e le date della tua visita.
  • Una lettera del tuo datore di lavoro che dettaglia il tuo viaggio di lavoro.
  • Prova dei precedenti rapporti commerciali tra le due società, se ciò è avvenuto.
  • Copie originali e autenticate di documenti aziendali, come un memorandum e uno statuto, documenti di proprietà/società e così via.
  • Estratto conto bancario degli ultimi 6 mesi.

Devi anche dimostrare di avere spese sufficienti per coprire il tuo soggiorno (almeno 55 EUR (65 USD) al giorno). Il tuo datore di lavoro o l’azienda che stai visitando dovrebbero scrivere sulla loro lettera o invito quanto delle tue spese sono coperte.

Il visto familiare olandese

I titolari di un visto olandese per soggiorni di lunga durata possono portare con sé il coniuge o il partner di lungo periodo e i   figli di età inferiore ai 18 anni  . Il titolare del visto deve richiedere i visti per i familiari per i propri parenti nei Paesi Bassi.

La domanda può essere presentata online (disponibile solo in olandese) o compilata di persona. Il costo per il visto coniugale è di 174 EUR (200 USD) mentre un visto per un figlio costa 58 EUR (67 USD). Puoi coordinare la tua domanda di visto familiare con l’   aiuto di professionisti .

Se hai un familiare che è un cittadino UE/SEE o svizzero che soggiorna legalmente nei Paesi Bassi, sarà più facile essere accettati nel paese.

Registrati al tuo Comune

Tieni presente che devi fissare un appuntamento presso l’ufficio comunale locale entro cinque giorni dal tuo arrivo nei Paesi Bassi. Lì riceverai il tuo numero di servizio per i cittadini olandesi.  Contatta il nostro team di professionisti locali  che possono aiutarti a stabilirti con facilità una volta che tu e la tua famiglia sarete atterrati nel paese.

Gestisci i tuoi documenti online con DigiD

Alcuni servizi governativi sono disponibili online con un account DigiD. Questa app governativa ti consente di dimostrare la tua identità online senza dover fornire alcun tipo di documento di viaggio, come passaporto o carta d’identità. Puoi  iscriverti solo    online. Per completare la domanda sono necessari un numero di cellulare olandese e un numero di servizio del cittadino olandese.

Visti per lavoro autonomo

In generale, i Paesi Bassi sono un paese molto accogliente per gli imprenditori. Oltre a un visto per lavoro autonomo dedicato, il paese gestisce un programma specifico per le persone che desiderano avviare una start-up nei Paesi Bassi.

Le seguenti informazioni riguardano solo i cittadini di paesi terzi, poiché i cittadini UE/SEE e svizzeri non hanno bisogno di un visto di lavoro autonomo per essere lavoratori autonomi nei Paesi Bassi.

Visto per lavoro autonomo nei Paesi Bassi: requisiti

Uno dei requisiti principali è che la tua attività commerciale serva a uno scopo essenziale per l’economia olandese. I prodotti o i servizi che offri devono essere innovativi. Il valore della tua attività commerciale è valutato dall’Agenzia per le   imprese dei Paesi Bassi . Valutano la tua idea in base a:

  • Esperienza (istruzione, imprenditorialità ed esperienza lavorativa, ecc.).
  • Business plan (finanziamento, analisi di mercato, prodotto o servizio, prezzo e organizzazione).
  • Vantaggi per le imprese nei Paesi Bassi (innovazione, posti di lavoro creati e investimenti).

Sei segnato su 300 punti. Devi ottenere almeno 30 da ciascuna sezione (90 in totale) affinché la tua idea venga approvata. Nota che se sei un cittadino turco o hai uno status di residente di lungo periodo CE (spiegato più avanti nella guida), il sistema di punteggio non si applica a te.

Altri requisiti per il visto per lavoro autonomo sono:

  • Devi soddisfare i requisiti necessari per esercitare la tua professione, come avere le licenze giuste.
  • Il tuo piano aziendale deve dimostrare che guadagnerai un reddito sufficiente per sostenere il tuo stile di vita.
  • Devi essere iscritto al Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

I freelance devono anche avere almeno una commissione nei Paesi Bassi che intendono svolgere. Se sei un professionista sanitario che desidera lavorare in proprio nei Paesi Bassi, devi registrarti con   BIG-register . I cittadini americani e giapponesi non devono soddisfare i criteri sopra menzionati se intrattengono affari tra il loro paese d’origine ei Paesi Bassi.

Visto per lavoro autonomo nei Paesi Bassi: modulo di domanda

Se hai bisogno di un visto per soggiorni di lunga durata (MVV) per entrare nel paese, come lavoratore autonomo dovrai presentare la domanda da solo. Questo include sia i documenti per il visto che per il permesso di soggiorno.

Documenti richiesti

Il modulo di domanda di lavoro autonomo richiede tutti o una combinazione dei seguenti documenti:

  • Licenze approvate dalle autorità olandesi che dimostrano che puoi esercitare la tua professione.
  • Un piano aziendale.
  • Una dichiarazione compilata del reddito di lavoratore autonomo, un’appendice che viene fornita con la domanda in cui dichiari di avere un reddito da lavoratore autonomo. Dovrai allegare a questa dichiarazione una relazione firmata dal tuo commercialista.
  • Copie dei diplomi rilasciati e dei titoli di studio.
  • Prove che dimostrano l’innovazione del tuo prodotto (ad es. un modulo di brevetto) e che verranno create nuove posizioni lavorative.
  • Dati relativi agli investimenti proposti.
  • Contratti di lavoro precedente.
  • Dati sul fatturato del mercato olandese.

Anche i liberi professionisti devono presentare i loro contratti di incarico di libero professionista. La prova dei mezzi finanziari deve essere verificata da un esperto indipendente. Ottieni supporto da professionisti locali e assicurati che tutti i tuoi documenti siano pronti   contattando i nostri esperti .

Visto per lavoro autonomo nei Paesi Bassi: costi

La domanda standard per un visto per lavoro autonomo nei Paesi Bassi costa 1.348 EUR (1.488 USD). Se sei un cittadino turco, questo visto ti costa 57 EUR (63 USD) o 66 EUR (73 USD), a seconda che tu abbia bisogno o meno di MVV. Se vieni da San Marino o da Israele, questo visto è gratuito. Se hai bisogno di aiuto per ottenere il visto per lavoro autonomo, contatta i nostri servizi di consulenza per visti e permessi di lavoro . I nostri professionisti locali sono in attesa di offrire consigli aggiornati.

Il processo di creazione di una start-up nei Paesi Bassi

Se hai un facilitatore affidabile nei Paesi Bassi , avviare la tua attività sarà più facile. Tuttavia, la tua start-up deve essere innovativa e avere un piano passo passo su come dovrebbe progredire l’attività.

Tu e il tuo facilitatore dovete anche registrarvi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio e dovete disporre di mezzi finanziari sufficienti per poter vivere nei Paesi Bassi. Tuttavia, la quantità di pianificazione e documentazione necessaria per richiedere il visto per lavoro autonomo generale non sarà necessaria.

Il facilitatore che funge da supervisore del progetto. L’imprenditore in fase di avvio deve firmare un accordo scritto con il facilitatore che dichiari il suo sostegno. Il facilitatore deve:

  • Avere esperienza nella guida di start-up innovative.
  • Sii finanziariamente sicuro.
  • Non avere patrimonio netto negativo né atti di fallimento.
  • Non avere la maggioranza nella start-up.
  • Non essere un familiare di terzo grado (genitore, figlio, nonno, zio, zia, ecc.).

Permessi di soggiorno: temporanei e permanenti

Ti chiedi come diventare un residente permanente nei Paesi Bassi? Ancora una volta, questo è molto più semplice se sei un cittadino dell’UE o del SEE, poiché ti trasferisci nel paese e ti stabilisci per cinque anni. Se non sei un paese UE/SEE o cittadino svizzero, devi richiedere un permesso di soggiorno temporaneo per iniziare il tuo viaggio verso la residenza permanente. La modalità di richiesta dipende dal paese di provenienza. Una volta che hai questo documento e sei rimasto nei Paesi Bassi per più di cinque anni, puoi anche diventare un residente permanente nei Paesi Bassi.

Come richiedere un permesso di soggiorno temporaneo

Se hai bisogno di un visto per soggiorni di lunga durata (MVV) per vivere e lavorare nei Paesi Bassi, dovrai richiedere il tuo permesso di soggiorno temporaneo insieme al tuo visto. I documenti che devi presentare al momento della domanda dipendono dallo scopo del tuo soggiorno.

Se MVV non è richiesto per il tuo trasloco, puoi richiedere il permesso di soggiorno in due modi:

  • tramite il tuo datore di lavoro, o
  • da solo una volta arrivato nei Paesi Bassi.

Se lo fai da solo, devi compilare il modulo, raccogliere i documenti necessari e inviare la lettera di richiesta del permesso di soggiorno temporaneo al Servizio Immigrazione e Naturalizzazione (IND). Ti invieranno una mail indicando i costi che devi coprire e come farlo. Tieni presente che i requisiti e le tariffe per il permesso di soggiorno temporaneo dipendono dal motivo per cui desideri rimanere nei Paesi Bassi.

Tuttavia, se il tuo datore di lavoro può aiutarti con la tua domanda, puoi optare per il permesso unico. Ciò consente di ottenere sia il permesso di soggiorno che quello di lavoro con un’unica domanda.

Come ottenere la residenza permanente nei Paesi Bassi

Residenti UE/SEE o svizzeri o loro familiari

Se vuoi diventare un residente permanente nei Paesi Bassi come cittadino UE/SEE o svizzero, devi vivere nei Paesi Bassi per cinque anni. Il processo sarà più facile per te che per i cittadini di paesi terzi. Se il tuo familiare (coniuge, figlio, nipote, pronipote, genitore, nonno o suocero) proviene da uno dei paesi UE/SEE o dalla Svizzera, sei idoneo anche per questo tipo di trattamento.

Residenti non UE/SEE o svizzeri

Per poter beneficiare della residenza permanente nei Paesi Bassi devi risiedere lì per cinque anni senza interruzioni importanti. Una volta soddisfatto questo requisito, puoi decidere se desideri richiedere lo status di residente a lungo termine CE o la residenza permanente nei Paesi Bassi. La principale differenza tra i due è che lo status di soggiornante di lungo periodo CE consente alle persone di richiedere più facilmente un permesso di soggiorno in altri paesi dell’UE. L’IND verificherà se sei idoneo per questo status quando fai domanda per la residenza permanente.

Vantaggi per la residenza permanente nei Paesi Bassi

Il vantaggio più importante di ottenere un permesso di soggiorno permanente nei Paesi Bassi è che ti concede il permesso di rimanere nel paese a tempo indeterminato. Ciò ti garantisce più libertà nel mercato del lavoro locale poiché non è necessario avere un contratto di lavoro per viverci.

Requisiti per il visto di residenza permanente nei Paesi Bassi

Per i residenti nell’UE/SEE o in Svizzera:

  • Risiedi regolarmente e legalmente nei Paesi Bassi da 5 anni.
  • Hai un passaporto o un altro documento di viaggio.
  • Ti sei registrato presso un comune locale.

Affinché il tuo soggiorno sia considerato legale, devi essere in grado di dimostrare di avere fondi sufficienti per mantenerti. Ciò significa che potresti dover fornire prove sul tuo impiego e stipendio, sui tuoi risparmi o sul fatto che stavi ricevendo prestazioni sociali. Il servizio di immigrazione e naturalizzazione esamina tutti i cinque anni di registrazioni.

Per i residenti non UE/SEE o svizzeri:

  • Hai risieduto legalmente nei Paesi Bassi per 5 anni senza interruzioni importanti (sei o più mesi consecutivi o tre anni consecutivi per quattro o più mesi consecutivi).
  • Hai un permesso di soggiorno valido e non temporaneo per soggiornare nei Paesi Bassi al momento della presentazione della domanda.
  • Ti sei registrato presso un comune locale.
  • Hai un reddito indipendente, sufficiente e sostenibile.
  • Hai superato l’   esame di integrazione civica .

Hai diritto allo status di residente di lungo periodo CE solo se non hai lasciato i Paesi Bassi per sei mesi consecutivi o dieci mesi in totale durante il periodo obbligatorio di cinque anni. Inoltre, durante questo periodo, devi aver avuto una residenza non temporanea qui.

Processo di domanda per la residenza permanente nei Paesi Bassi

La domanda può essere presentata online tramite DigiD o inviata a IND per posta. Il tuo permesso di soggiorno temporaneo sarà ancora valido una volta presentata la domanda. Puoi farlo tre mesi prima della scadenza del permesso. Quindi riceverai un avviso da IND sulle commissioni che devi pagare per l’elaborazione della domanda.

Una volta accettata la domanda, dovrai presentare i tuoi dati biometrici presso un ufficio IND. Dovrebbero essere necessari meno di sei mesi prima che IND prenda una decisione sullo stato di residenza.

La residenza permanente è valida per cinque anni. Successivamente, è necessario richiedere il rinnovo.

Tariffe per residenti permanenti nei Paesi Bassi

Se sei un cittadino UE/SEE, svizzero o turco, la tua domanda ti costerà 58 EUR (63 USD). Per i minori di 18 anni la quota è di 31 EUR (35 USD). Il prezzo per il rinnovo è lo stesso.

Per i cittadini di paesi terzi, il prezzo per la prima domanda è di 174 EUR (205 USD) mentre le domande per i minori di 18 anni costano 58 EUR (70 USD). Il rinnovo della residenza permanente per gli adulti costa 58 EUR (70 USD) e 31 EUR (35 USD) per i bambini.

La tariffa per la domanda di visto di avviamento è di 333 EUR (395 USD).

Residenza permanente per i membri della famiglia

Ottenere il visto di residenza permanente per i membri della famiglia è più facile se il tuo familiare (coniuge, figlio, nipote, pronipote, genitore, nonno o suocero) è un cittadino UE/SEE o svizzero. In caso contrario, la procedura di richiesta di residenza permanente per i coniugi o altri familiari viene gestita nel modo consueto (vedi sopra).

Visto fidanzato per i Paesi Bassi

Anche se non esiste un visto per fidanzato olandese, puoi portare il tuo partner a lungo termine ed esclusivo come membro della famiglia nel paese. Per questo, dovrai presentare una dichiarazione di relazione in cui dichiari che desideri vivere e gestire una famiglia comune insieme.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Confronto Allstate vs. Progressivo vs. Farmers vs. State Farm vs. Geico: la migliore

Confronto Allstate vs. Progressivo vs. Farmers vs. State Farm vs. Geico: la migliore

Le migliori alternative al Personal Capital

Le migliori alternative al Personal Capital