in

La previsione dei prezzi di Qtum (QTUM) per il 2021-2030

Qtum è una piattaforma progettata per funzionare con contratti intelligenti basati sul codice sorgente Bitcoin che utilizzano un algoritmo PoS. La piattaforma consente l’uso di contratti intelligenti su vari blockchain. Ogni applicazione basata su una piattaforma come Ethereum può essere facilmente trasferita sulla blockchain di qualsiasi altro progetto di smart contract. Essendo una delle monete asiatiche di maggior successo (in particolare a Singapore) con un team composto da veterani del business delle criptovalute, il progetto combina le soluzioni tecnologiche dei protocolli di Ethereum e Bitcoin.

Cos’è Qtum (QTUM)

I fondatori di Qtum sono un team cinese di programmatori guidato da Patrick Dai. La società madre del progetto è la Qtum Blockchain Foundation registrata a Singapore e senza scopo di lucro.

I creatori di Qtum puntano allo sviluppo di una piattaforma che fornisca contratti intelligenti più stabili e che combini la flessibilità del core di Bitcoin con l’affidabilità della blockchain di Ethereum. Anticipando il lancio del progetto, un gruppo di influenti investitori cinesi di criptovaluta, tra cui Star Xu, Xiaolai Li e Bo Shen,Anthony Di Iorio, ha investito oltre $1 milione nello sviluppo della nuova blockchain. Sono stati ispirati dalle idee dei creatori di Qtum di combinare le funzionalità di Bitcoin ed Ethereum.

Per diventare un’azienda leader di blockchain e innovatore tecnologico, il team di Qtum ha tenuto un ICO di alto profilo. Ha raccolto oltre $10 milioni entro le prime 20 ore dal lancio dell’ICO e un totale di $15,6 milioni in investimenti. La società ha emesso 100 milioni di monete, un numero che continua a crescere di 1 milione ogni anno.

La squadra di Qtum

Un team di 30 persone ha preso parte alla creazione della blockchain e della criptovaluta di Qtum, inclusi i seguenti dipendenti che hanno svolto un ruolo significativo:

  • Patrick Dai, il fondatore dell’azienda, si è laureato alla Draper University. Prima di allora, era un dipendente di Alibaba e si è cimentato nello sviluppo di blockchain. Ha una vasta conoscenza e abilità nel settore, inclusa la tecnologia blockchain.
  • Neil Mahi ha 20 anni di conoscenza e molta esperienza nello sviluppo di software di qualità superiore. Ha lavorato nel settore della tecnologia blockchain per quattro anni. Ha conseguito il titolo di Master in Business Administration presso l’ISCAE. Inoltre, è uno dei migliori scienziati informatici e sa parlare fluentemente quattro lingue.
  • Jordan Earls è uno dei tanti membri famosi del gruppo di imprese di criptovaluta. Ha imparato lo sviluppo di software all’età di 13 anni.
  • Baiqiang Dong si è laureato in un’università di Pechino in Meccanica Teorica. In precedenza, ha lavorato per diverse grandi aziende, tra cui Cheetah Mobile.

Come funziona Qtum

Qtum è una piattaforma che combina le prestazioni del modello UTXO di Bitcoin con una Ethereum Virtual Machine (EVM). Gli utenti possono creare e interagire liberamente con smart contract decentralizzati all’interno della piattaforma Qtum, sfruttando la scalabilità dei modelli UTXO. Il progetto sta creando una nuova macchina virtuale che consentirà agli sviluppatori di codificare contratti intelligenti basati su Rust che funzioneranno insieme agli EVM.

La rete blockchain Qtum opera con il proprio token chiamato QTUM ed è supportata da operatori peer-to-peer che utilizzano un meccanismo di convalida del consenso. I due obiettivi principali del team sono esplorare la soluzione ai problemi tecnologici ed economici.

Il problema tecnico è abbastanza complicato. Per capirlo, bisogna avere molta conoscenza e abilità nella tecnologia blockchain. La scalabilità e l’interoperabilità blockchain sono la punta dell’iceberg tecnologico. Ecco perché andremo direttamente al problema finanziario ed economico. La funzione principale di Qtum è integrare la tecnologia blockchain in vari settori, tra cui finanza, social networking, gioco d’azzardo, pubblicazione online e così via.

Per questo motivo, gli sviluppatori QTUM hanno deciso di creare una rete flessibile e facile da usare. Il vantaggio principale della blockchain è il suo utilizzo di contratti intelligenti, che si riferiscono sia a off-chainche a on-chain. I creatori del progetto sono riusciti a estendere in modo significativo i linguaggi di scripting dal nucleo di Bitcoin, il che, a sua volta, ha permesso di lanciare contratti intelligenti che funzionano sulla base dei protocolli UTXO. Vale la pena notare che tutte le app Ethereum esistenti possono ora sincronizzarsi con Qtum con modifiche minime al codice.

Per rispondere alla domanda “Che cos’è Qtum?”, basta guardare ai seguenti punti tecnici:

  • Il framework Qtum è un’architettura Ethereum che funziona utilizzando un protocollo Bitcoin chiamato UTXO.
  • Viene utilizzato un sistema di sicurezza efficace, Blank Coins Proof-of-Stake (versione 3.0).
  • La capacità di implementare rapidamente gli ultimi sviluppi di Bitcoin e tutte le estensioni disponibili relative alla tecnologia blockchain in un modo o nell’altro.
  • Sincronizzazione rapida con le applicazioni Ethereum, che a sua volta rende possibile il trasferimento dei progetti esistenti direttamente in Qtum.
  • La possibilità di effettuare qualsiasi transazione monetaria direttamente dal tuo smartphone senza specificare i dati dell’account personale.
  • Vale la pena ricordare che il ruolo principale degli algoritmi con prova di proprietà è quello di creare protocolli Proof-of-Stake (PoS) classici, che proteggono in modo affidabile le blockchain da possibili attacchi di hacker e premiano tutti gli utenti che puntano sulla criptovaluta.

Dall’ICO, il progetto si è sviluppato attivamente, ma i principi fondamentali del suo funzionamento rimangono gli stessi. Sono:

  • Una macchina virtuale Ethereum (EVM)
  • La blockchain di Bitcoin e il protocollo UTXO (Unspent Transaction Output) sottostante
  • Una rete proprietaria privata chiamata Account Abstraction Layer (abbreviato in AAL)

I fondatori di Qtum hanno scelto il codice di Bitcoin per la sua affidabilità e per la presenza del già citato protocollo Unspent Transaction Output. In breve, il protocollo UTXO svolge un ruolo chiave nel fornire sicurezza contro le transazioni duplicate e consente procedure affidabili e sicure per l’esecuzione di qualsiasi transazione. Ciò significa che è impossibile annullare o sostituire completamente una transazione eseguita. Sulla base di ciò, possiamo sostenere che i contratti o gli accordi rimangono invariati.

Allo stesso tempo, la macchina virtuale Ethereum può essere utilizzata come base per la creazione di applicazioni decentralizzate (dApp). Ed è da lì che è stato preso in prestito il protocollo di consenso chiamato Proof-of-Stake (PoS). Con il suo aiuto, il token mining può essere completamente abbandonato e l’intero processo per la creazione di un nuovo blocco e la verifica delle transazioni monetarie può essere semplificato. Poiché gli sviluppatori hanno evitato il crypto mining, la maggior parte di tutti i token QTUM sono stati creati durante il lancio iniziale del progetto.

Per garantire la piena interazione di tutti gli elementi Bitcoin ed Ethereum, viene utilizzato uno sviluppo chiamato Account Abstraction Layer di Qtum Foundation. Gli sviluppatori specificano che il componente Account Abstraction Layer (AAL) svolge un ruolo di interoperabilità tra la blockchain di Bitcoin e la macchina virtuale di Ethereum. È qui che dobbiamo esaminare più da vicino le differenze tra il principio di archiviazione per Bitcoin ed Ethereum.

La blockchain di Bitcoin utilizza molti indirizzi diversi su un solo tipo di portafoglio. Ovviamente, nonostante ciò, l’utilizzo di un portafoglio è piuttosto scomodo. Ethereum utilizza il principio della registrazione di un account personale. Qui, gli utenti conservano tutte le criptovalute che hanno su un solo account personale. Il suo utilizzo è semplificato, ma il livello di sicurezza è molto inferiore a quello di Bitcoin.

L’Account Abstraction Layer fornisce una simulazione di un account personale Ethereum con accesso gratuito a ciascun set di indirizzi personali dalla blockchain di Bitcoin. Usare questo tipo di account è abbastanza facile e il livello di sicurezza è quasi uguale a quello di Bitcoin. Il risultato è una riuscita combinazione di facilità d’uso, funzionalità e un alto livello di sicurezza.

Qtum non ha mining nel senso tradizionale. Invece, il tipo di mining che offre è interamente basato sulla tecnologia precedentemente menzionata chiamata Proof-of-Stake, che sta vivendo una rinascita con l’emergere di nuove applicazioni DeFi. Questa tecnologia è considerata il tipo più semplice di mining. Per iniziare a ricevere premi per il mantenimento delle transazioni all’interno della rete, gli utenti devono mettere in gioco la loro criptovaluta.

La possibilità di generare un blocco non dipende dal numero di monete impilate, invece, è totalmente casuale. Ogni QTUM nel portafoglio di un utente è un biglietto della lotteria che dà loro la possibilità di creare un nuovo blocco. Secondo il team, in futuro non cambieranno né la velocità di generazione del blocco né l’importo della ricompensa.

La criptovaluta Qtum è stata in grado di sfruttare la potente tecnologia di base di Bitcoin e vari livelli di astrazione dell’account. Insieme, la piattaforma è stata implementata su diversi tipi di reti, inclusa la macchina virtuale Ethereum. Questi livelli collegano tra loro gli EVM e uno dei modelli di transazione UTXO, creando uno smart contract multipiattaforma e progetti master completamente nuovi, i cosiddetti oracoli.

Il protocollo di consenso Proof of Stake garantisce che Qtum possa essere supportato con altre reti blockchain tramite dispositivi mobili. Il protocollo PoS elimina la produzione centralizzata di token QTUM in gran numero perché gli utenti live confermano le transazioni.

L’alto livello di decentralizzazione consente agli utenti di votare per le modifiche alla piattaforma e offrire nuovi progetti, grazie all’implementazione del protocollo DGP (decentralized governance protocol). Allo stesso tempo, per l’attivazione degli aggiornamenti è richiesto il consenso della maggioranza dei partecipanti.

Analisi dei prezzi Qtum (QTUM)

Qtum (QTUM) è al 79° posto tra le criptovalute per capitalizzazione di mercato a $344,195,847. La fornitura circolante è 103.103.552 di 107.822.406 QTUM poiché tutte le monete sono state emesse prima del lancio del progetto a causa dell’algoritmo PoS. Un token QTUM vale $3,53 / 0,0001055 BTC. Ecco una panoramica di Qtum (QTUM):

  • Quando QTUM è stato quotato per la prima volta nelle borse il 13 settembre 2017, aveva un prezzo di $12. L’asset è cambiato nell’intervallo di trading $7-17 fino a novembre di quell’anno. Il 13 dicembre, Qtum è riuscita a superare il livello di resistenza di $17 e ha continuato a salire a $99 entro il 7 gennaio 2018. La crescita ha coinciso con la partecipazione di Qtum a BlockShow Asia a novembre. Prima di questo evento, la criptovaluta QTUM era sottovalutata. Sebbene abbia segnato un massimo storico, la crescita di QTUM è stata temporanea. In questo momento, il prezzo di Bitcoin è sceso e ha influenzato tutte le altre criptovalute. QTUM non ha fatto eccezione, scendendo a $12 entro il 7 aprile 2018. Sebbene questo sia stato seguito da un rapido rimbalzo a $25 entro il 30 aprile, QTUM ha continuato a scendere, arrivando a $1,40 all’inizio di dicembre. QTUM ha chiuso l’anno a $2.
  • All’inizio del 2019, il prezzo di QTUM è leggermente diminuito, scendendo a $1,70 il 4 febbraio. È stato allora che gli acquirenti hanno supportato il livello dei prezzi e hanno invertito la tendenza al rialzo, portando il prezzo di QTUM a $3,70 il 7 aprile. Dopo un calo a $2,20 il 22 aprile, l’asset ha continuato a salire, raggiungendo un picco di $6,90 il 26 giugno. Tuttavia, il consolidamento intorno a $5-6 ha portato a un crollo. All’inizio di luglio, i venditori sono intervenuti e hanno trascinato il prezzo di QTUM fino a $1,40 entro la metà di settembre. Anche se i venditori non hanno interrotto il supporto, non è nemmeno cresciuto molto. Per il resto dell’anno, QTUM è oscillato tra $1,40-2,40, terminando l’anno a $1,60.
  • Osservando la previsione dei prezzi QTUM 2020, si può concludere che l’asset ha avuto prestazioni migliori rispetto al 2019. QTUM ha iniziato il 2020 con una nota positiva, con il suo prezzo raddoppiato da $1,50 a $ 3 il 15 febbraio. Quando tutti i mercati sono crollati a causa della pandemia di coronavirus, anche QTUM è crollato, scendendo fino a $0,77 entro il 13 marzo. Il giorno successivo, l’asset è riuscito a trovare la sua strada sopra $1 e ha continuato a salire lentamente e inesorabilmente per tutto giugno e luglio. Sebbene abbia toccato $5,50 il 21 agosto, l’asset non è riuscito a garantire il supporto appena conquistato a $3,20 ed è tornato a $1,70 all’inizio di novembre. QTUM è stato scambiato nell’intervallo $1,70-3,20 fino alla fine dell’anno.
  • Dall’inizio di gennaio, QTUM ha infranto la resistenza 200MA e ha riesaminato con successo il supporto 200MA più volte. Negoziando a $3,53 per token a partire dal 25 gennaio 2021, la previsione del prezzo QTUM di oggi mostra che l’asset mira a testare nuovamente le resistenze superiori e sta vivendo una tendenza rialzista, con i livelli di resistenza più vicini a $3,70 / 4,20 / 5,50. I supporti di tendenza più vicini sono $3,30 / 3 / 2,70.

Previsione dei prezzi di Trading Beasts Qtum (QTUM) per il 2021-2030

Secondo la previsione del prezzo di Qtum di Trading Beasts, il prezzo di QTUM aumenterà nei prossimi anni:

  • Il prezzo di QTUM nel 2022 che potrebbe essere scambiato nell’intervallo $2,40-4,20.
  • Per il 2023, si aspettano che il trading range si espanderà a $2,90-5,10.
  • Entro il 2024, Qtum dovrebbe crescere ulteriormente e stabilire $3,50 come il prezzo più basso possibile e $6 come il più alto.

Previsione dei prezzi di WalletInvestor Qtum (QTUM) per il 2021-2030

Seguendo la previsione dei prezzi Qtum di Walletinvestor, QTUM è un pessimo investimento a lungo termine. Non raccomandano di investire in Qtum in questo momento e si aspettano che scenda a $0,30 nel 2021. Tuttavia, prevedono un aumento a $6-7 nel primo trimestre del 2022, dopodiché l’asset riprenderà la sua tendenza ribassista. Nei prossimi anni, il prezzo di Qtum continuerà a scendere fino a $0,05 entro il 2025.

 Previsione del prezzo di Qtum

Secondo la previsione del prezzo futuro di Qtum di DigitalCoinPrice, il prezzo del token QTUM potrebbe aumentare in modo significativo nei prossimi anni. Prevedono che Qtum crescerà fino a $5,36 in un solo anno. QTUM continuerà a salire e potrebbe raggiungere $10 entro il 2025 e $16,18 entro il 2028.

Il progetto QTUM offre una tecnologia entusiasmante e promettente, che è una vera svolta nello sviluppo della blockchain. Tuttavia, la moneta stessa è attualmente in crisi: dalla primavera del 2018, possiamo osservare un graduale calo che continua ancora oggi. Il progetto ha raggiunto il suo minimo storico in termini di satoshi.

Qtum (QTUM) aumenterà?

Molti esperti di criptovaluta ritengono che il prezzo QTUM sia in una profonda fase di correzione e potrebbe presto mostrare una rapida crescita. Le loro opinioni coincidono con i grafici e la probabilità che l’asset continui a crescere è abbastanza alta.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
truebit protocol

Truebit TRU token: previsione, prezzo del protocollo e come acquistarlo

Un analista prevede un crollo per Dogecoin ed Elon Musk potrebbe dare la spinta finale

Un analista prevede un crollo per Dogecoin ed Elon Musk potrebbe dare la spinta finale